logobianco
logo

facebook
pinterest
instagram
tiktok

info@weddingpiu.com - P: +39 3516307175

All Right Reserved 2020 - weddingpiu.com 

TABLEAU MARIAGE: QUESTO SCONOSCIUTO

2022-04-28 08:00

Francesca Ricchi

Idee Matrimonio, ORGANIZZAZIONE, ORGANIZZARE MATRIMONIO, WEDDING PLANNER, CORTESIE PER GLI OSPITI, MATRIMONIO, TABLEAU MARIAGE, TAVOLI,

TABLEAU MARIAGE: QUESTO SCONOSCIUTO

Storia, funzionalità ed estetica Correva il lontano 2016, o meglio da me rinominato: l’anno dei matrimoni. Si perché la mia generazione ha deciso che

cumicchi-hd-0800.jpeg

Storia, funzionalità ed estetica

Correva il lontano 2016, o meglio da me rinominato: l’anno dei matrimoni.

 

Si perché la mia generazione ha deciso che quello doveva essere l’anno delle nozze per tutti.

Di fatti, oltre al mio, partecipai a ben 7 matrimoni nel periodo compreso tra maggio e settembre! Ah, no. Rettifico: 8 matrimoni per l’esattezza, perché due cadevano lo stesso giorno e io e Simone ci siamo sdoppiati, lui ad un matrimonio e io ad un altro.

 

Tra noi spose ci conoscevamo tutte più o meno bene, e data la situazione che ci accomunava abbiamo deciso di condividere tutti gli alti e bassi dell’organizzazione delle nostre nozze creando un gruppo wazzup di spose esaurite.

Uno degli argomenti maggiormente dibattuti erano le idee di stile: cosa fare per quello o questo, tipologia di bomboniere, quale nastrino, meglio crema o ecru?

 

Fra questi uno degli argomenti che più di tutti scatenò la discussione fu proprio il tableau mariage.

 

Come si fa?

Chi lo fa?

Dove si mette?

Quanto tempo prima devo fare i tavoli?

E se qualcuno non viene, che faccio lo depenno?

 

Partiamo dal principio.  

La tradizione di indicare i nomi a tavola degli ospiti nasce in Francia e arriva in Italia solo agli inizi del XX secolo. Prima di allora infatti, la consuetudine era che fosse il papà della sposa ad accompagnare gli invitati al tavolo loro assegnato. Ma questo comportava non pochi problemi logistici, soprattutto quando gli invitati era più di un centinaio!

Grazie al tableau era invece possibile evitare la confusione e individuare facilmente il proprio posto a tavola, in piena autonomia.

Oggi giorno il tableau ha mantenuto la stessa funzionalità, ma ha cambiato stile e forma diventando uno degli elementi centrali della scenografica delle nozze.

Qualsiasi sia la forma che desiderate dargli è importante che rispetti le seguenti caratteristiche:

- Visibilità: individuate un punto della location in cui sia visibile a tutti gli ospiti, prediligendo punti di accesso alla sala del banchetto nuziale purché siano ampi per evitare file e ingorghi;

- Chiarezza: fate molta attenzione al font utilizzato per scrivere i nomi e alla grandezza;

Univocità: inserite i nomi di battesimo degli invitati, ma attenzione ai doppioni! Se ci sono più persone che si chiamano Anna, inserite anche l’iniziale del cognome;

Coerenza: essendo parte integrante della scenografia delle vostre nozze deve essere in linea con tutta l’immagine coordinata dell’evento.

 

Shabby, rustico o elegante, date libero sfogo alla vostra fantasia e pensate a questo tableau come il biglietto da visita del vostro ricevimento, rendendolo parte di quel filo rosso che legherà le vostre nozze da un punto di vista stilistico.

Non aver paura di osare e una volta pensato al design è ora di fare i tavoli. Si perché oltre che all’estetica, ci serve anche la sostanza!

Generalmente i tavoli si fanno con 1-2 mesi di anticipo rispetto alle nozze, quando cioè arrivano le conferme degli invitati.

E si organizzano per numero in base alla dimensione stessa del tavolo (da 8, 10, 12 persone) data dall’ampiezza della sala o dalla disponibilità del catering.

Senza dimenticarci che fino a poco tempo fa, il numero dei commensali era stabilito in base al distanziamento imposto dalle regole anti Covid19.

 

A questo punto ogni coppia entra nel panico:

Chi mettiamo al tavolo con la zia Maria? 

Giacomo e Cristina che si sono lasciati da poco non possono stare insieme…

I colleghi sono troppi per stare in un unico tavolo;

ecc…

 

Devo confessarvi che non ho una soluzione per tutto, soprattutto per l’assegnazione ai tavoli.

Ma posso dirvi che se state optando per tavoli tondi (o rettangolari) allora vi conviene definire solo chi siede nello stesso tavolo senza addentrarsi nell’assegnazione dei posti a tavola.

Dramma che riserviamo agli sposi che optano per un tavolo imperiale, di cui parleremo in un altro articolo.

 

E se qualcuno all’ultimo minuto non viene che si fa?

 

Nulla.

Il tableau andrà consegnato almeno una settimana prima delle nozze e sarà impossibile cancellare i nomi, a meno che non adottiate tableau molto particolari o non siate seguiti da Wedding planner particolarmente attenti.

Il mio consiglio è comunque quello di comunicare al responsabile di sala gli assenti per togliere un coperto dal tavolo per lasciare più spazio ai commensali presenti.

 

Spero di aver chiarito alcuni dubbi sul tableau mariage e di avervi offerto qualche spunto di riflessione. 

 

Se non sapete da dove partire o siete alla caccia di qualche idea, potete consultare la mia bacheca Pinterest dove ho raccolto alcune immagini ispirazioni.

La trovi a questo link: https://www.pinterest.it/wed_piu/tableau-mariage/

Tutti i tableau presenti in bacheca sono personalizzabili e realizzabili dal nostro Wedding Designer (per info scrivi a weddingpiumatrimoni@gmail.com ).

img-20160828-wa0230.jpegtableau-cornici.jpegtableau-con-cornici.jpegfind-your-seat.jpegrustico.jpegrete.jpeg
Come creare un sito web con Flazio